Disegnare in punta di dita con il touch screen

Da qualche mese sono venuto a conoscenza della possibilità di disegnare con le dita utilizzando lo schermo touch screen dell’iphone o di altri cellulari grazie ad alcuni applicativi.  La mia  curiosità è nata dalle chiacchiere fatte a novembre durante il Lucca Comics 2009 con Massimo Semerano che aveva tenuto un incontro sull’utilizzo dei programmi “Painter”, “Manga Studio” e “Sketchbook” per la creazione e l’elaborazione di storie a fumetti con il computer e la tavoletta grafica dal titolo “Fumetti fatti a macchina”. Così appena mi informò degli applicativi per il cellulare mi sono subito messo alla ricerca.

Da qualche settimana mi sto dilettando con delle prove che hanno solo il valore di essere sperimentazioni senza pretese, però devo dire che le possibilità sono tante e io per ora ho individuato un metodo per me congeniale ma farò delle altre prove che metterò sul blog successivamente.

Intanto vi presento questa galleria di immagini (sotto), per quasi tutte tranne una sono partito sempre da una foto, ma questo lo faccio quasi sempre anche quando disegno con i pennelli. La foto prima la sfoco e poi saturato i colori con photoshop con l’intento di farla diventare una base di colori e segni, successivamente la passo su Sketchbook e sopra su un livello diverso ci disegno con le dita utilizzando i colori che trovo nella foto o selezionandoli dalla paletta colori. Finito il disegno ripasso a photoshop per alterare i colori o saturandoli ancora con l’obbiettivo di far perdere le tracce della foto sottostante, in aalcuni casi li trasformo in bianco e nero. Mentre una delle immagini della galleria è stata realizzata direttamente disegnando su sketchbook senza la foto sotto e poi l’ho passata sempre a photoshop. Insomma, ancora devo perlustrare le tante possibilità date dal touch screen, sicuramente può diventare un blocco di appunti sempre a portata di mano per chi ama disegnare.

Annunci

2 risposte a “Disegnare in punta di dita con il touch screen

  1. “..dipingo per diletto e sempre alla ricerca di”comunicare” attraverso i colori.Mi sono perduta nella mia concentrazione, è come se fossi in un bosco dove non cerco più il ritorno, vado, vado avanti e basta…”m.a.
    Le opere di Marco sono istintive e di getto, riescono bene e soddisfano l’artefice come all’artista di cui riporto poche parole significative.Non importa il mezzo perchè sgorgano dall’anima, le immagini sono vibranti e sorprendono perchè mancano dei canoni classici.Oggi l’arte è anche sperimentazione di nuovi modi di comunicare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...