Una storia in viaggio – l’altra resistenza

Volevo racconrtarvi di un viaggio che mi appresto a fare, si tratta di un viaggio che nasce sulla spinta di una pubblicazione che ho realizzato per Becco Giallo. Si tratta del libro Stalag XB è la storia di un mio parente (Gioacchino Virga) internato nei campi di concentramento dopo l’8 settembre 1943. era un militare è quindi la sua storia ma anche quella dei militari italiani che vennero rinchiusi nei lager perché decisero di non collaborare con le forse nazifasciste.

Questa è una storia poco conosciuta, quasi per nulla studiata e il libro è stata un occasione per affrontare questo tema. Ho fatto diverse presentazioni e questo mi ha permesso di conoscere diverse persone interessate a quest’argomento coinvolte per diversi motivi, spesso perché parenti di questi militari ex internati o addirittura anche alcuni dei militari stessi, e con alcuni di loro ho avuto l’occasione di parlare più a lungo e a qualcuno sono riuscito a fare delle interviste.

Per me è stato molto importante ascoltare dalla viva voce dei protagonisti, quella vicenda e soprattutto rendermi conto di come è nata quella scelta di non aderire alla Repubblica di Salò e quindi non ccollaborare con le forze nazifasciste.

Ritornando al viaggio vi racconto brevemente di cosa si tratta, saremo 5 persone, ci saranno  Silvana e Bruno Vialli i figli del tenente Vittorio Vialli che clandestinamente riuscì a fotografare la vita nei lager, queste foto sono conservate presso l’Istituto Storico Parri, Emilia-Romagna di Bologna e rappresentano un importantissimo reportage fotografico della vita nei lager. Insieme a noi ci sarà Mario Cusimano, che è un fotografo, un giovane fotografo che racconterà questo viaggio in quei luoghi fotografati da Vittorio Vialli, Mario è anche lui come me  di Gioacchino Virga e quindi anche lui coinvolto direttamente in questa storia. A riprendere questo viaggio ci sarà Gisella Gaspari che è una regista, specializzata nei documentari storici.

Il 25 aprile partiremo da Bologna e ripercorreremo alcuni luoghi della detenzione dei militari italiani, passeremo da Norimberga dove c’era lo Stalag XIIID dove visse, purtroppo, gli ultimi mesi della sua vita Gioacchino Virga. Poi proseguiremo per Bergen Belsen tristemente noto campo di sterminio e li vicino si trova Fellingbostel dove molti militari italiani furono rinchiusi tra cui Vittorio Vialli che riuscì a fotografare anche il momento della liberazione da parte degli alleati. Poi proseguiremo per Sandbostel dove c’era uno dei lager più importanti per i militari italiani lo Stalag XB, lì troveremo la fondazione dello Stalag XB che cerca di mantenere viva la storia, la triste storia, dei campi di concentramento tedeschi con diverse iniziative tra cui quella che si terrà proprio in quei giorni dal 27 al 29 aprile dove parecchi ex internati si rincontreranno per taccontare quella vicenda drammatica. Questo viaggio lo racconteremo in un blog quotidiano che partirà il 25 aprile dove raccoglieremo le nostre emozioni, i nostri appunti e lo faremo attraverso dei testi, delle foto dei disegni, in tanti modi, anche i video che faremo durante questo il viaggio. Insieme ai nostri appunti ci saranni i contributi video di diversi storici, di diverse persone coinvolte in questa storia che racconteranno diversi aspetti di questa vicenda.

Ci saranno anche diverse interviste ad ex internati militari, quindi proveremo a raccontare questa storia da diversi punti di vista. Tutto quanto sarà visibile sul blog che terremo dal 25 aprile, che è già visibile su http://www.8settembre1943.info dove potete già vedere alcune testimonianze raccolte in questo anno di vita di questo blog. Vorrei ringraziare l’Istituto parri Emilia Romagna di Bologna soprattutto Luca Alessandrini per l’appoggio e la collaborazione che sta dando all’organizzazione di questo viaggio.

Inoltre vorrei ringraziare le altre persone che stanno collaborando con noi a questo progetto, Roberta Gibertoni di Proforma, che si occupa di viaggi nei luoghi della memoria e Anedo Torbidoni Web-Libero che si sta occupando della comunicazione sul web e della realizzazione del blog. Grazie, ciao, Marco

Annunci

6 risposte a “Una storia in viaggio – l’altra resistenza

  1. Sarà un’esperienza unica e speciale. In bocca al lupo!

  2. non vedo l’ora di partire…

  3. bravo marco! os seguiré en el blog. mucha suerte en vuestro viaje. salud!

  4. Immagino sarà un’esperienza totalizzante,
    buon viaggio…
    M

  5. Pingback: A proposito del viaggio - 8 settembre 1943

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...