FontLab presentazione e 1° lezione

1° Lezione

Per questa lezione partiremo da un font disegnato dall’autore del bel romanzo a fumetti Pyongyang, pubblicato in Italia da Fusi Orari la casa editrice di Internazionale. Per digitalizzare questo font siamo partiti dall’edizione francese letterata a mano dall’autore stesso. Con questo font la RAM ha realizzato anche i due libri successivi dell’autore canadese,  Shenzhen e Cronache birmane.

Dopo aver scansionato i nostri caratteri disegnati su carta, con una risoluzione di 1200 dpt, apriamo con photoshop il nostro file.

Selezioniamo con la bacchetta magica il nostro carattere.

Creiamo un tracciato di lavoro con una tolleranza a 0,5 pt

Salviamo il nostro tracciato.

Questa operazione va fatta con tutte le lettere,

Dopo selezioniamo i nostri tracciati dalla finestra tracciati e diamo il comando di copia (Comando +C nel mac).

Apriamo un nuovo file di illustrator con le caratteristiche di dimensioni di 2000 x 1000 pt e incolliamo (Comando +V sempre nel mac) i tracciati che abbiamo copiato da photoshop.

Selezioniamo formacomposta modificabile e diamo OK

Abbiamo il tracciato vettoriale nel nostro documento di Illustrator, ma ancora è invisibile.

Diamo il nero alla nostra selezione, così avremo la nostra lettera vettoriale su illustrator.

Adesso ingrandiamo la nostra lettera mantenendoci dentro l’altezza del nostro file.

Questa operazione va fatta per tutte le lettere, creando più file di illustrator.

Nella prossima lezione affronteremo le modifiche necessarie da apportare su illustrator.

Qui il pdf del manuale di FontLab5

FLS502MacManOnline

Annunci

5 risposte a “FontLab presentazione e 1° lezione

  1. Post interessantissimo, anche perché di risorse FontLab in italiano ce ne sono veramente poche.
    Aspetto con ansia il resto delle lezioni.
    Ciao!

  2. Michele Petrucci

    Bello… seguo anch’io con interesse!

  3. questo potrebbe esserti anche utile.

    http://www.polidesign.net/type/

    • Molto interessante questi corsi che si tengono a Milano. Seguo molto le loro attività e con molto interesse, anzi prossimamente pensavo di farne una presentazione sul mio blog magari un intervista ai docenti. Seguo da tantissimi anni Giangiorgio Fuga.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...