Il tempo dei gettoni e dei militari

In molti ricorderanno che in tutte le città c’erano sempre dei luoghi con un’alta concentrazione di telefoni pubblici che andavano solo a gettoni. A Siena mi sono imbattuto in diverse sale per telefoni pubblici come quella della foto, oramai inesistenti a Bologna e forse anche in altre città. In effetti abbiamo quasi più di un telefono cellulare a testa. Chissà perche a Siena continuano ad esserci questi posti. Pensando alle cabine mi vengono in mente gli assembramenti di persone che telefonavano nel tardo pomeriggio quando il telefono costava meno. Di solito studenti nella zona universitaria e militari di leva vicino piazza Maggiore. Sono sparite le cabine e pure i militari di leva. Sembra un secolo fa, quando per tutti i maggiorenni maschi si poneva il problema della leva militare. Gli studenti universitari optavano per il rinvio allontanando il problema di qualche anno mentre per coloro che si opponevano all’idea di prendere un’arma in mano o comunque mettersi una divisa ricorrevvano all’obiezione di coscienza. Non era facile ottenere l’obiezione così molti cercavano di usare prima il rinvio per studi per poi giocarsi la carta dell’incompatibilità con la vita militare, depressione e problematiche psicologiche varie. Tra nonnismo e senso di inutilità, era un’esperienza da evitare in tutti i modi. Per fortuna mia, fui riformato alla visita. Ma tre giorni a Taranto con una vagonata di miei concittadini per la visita mi bastò. Molti appena varcata la soglia della caserma si trasformarono in molestatori del prossimo. Per i miei capelli lunghi dovetti accettare una sfida a cazzotti che mi risparmiai, per mia fortuna, grazie all’intervento di un amico che si offri al mio posto. Era ben piazzato e il mio sfidante rinunciò. Il mio onore era salvo, ma la sensazione di disgusto era grande. Dei quasi diciottenni che mimavano il peggio del mondo adulto. Insomma gettone e militare di leva estinti. Evviva!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...