Archivi tag: Iphone

Comunità on line e applicativi gratuiti

Oggi vi vorrei segnalare quest’articolo de Il Post che parla di un uomo d’affari che ha speso 30 milioni di dollari in denaro e azioni per acquistare TweetDeck, un applicativo con molte funzionalità per usare al meglio twitter il famoso social network di messaggini. Io uso Echofon per Iphone e mi trovo molto bene, ma ho subito scaricato TweetDeck, è gratuito. Lo proverò, sono curioso. Anche Echofon appartiene  a lui.
Certo che 30 milioni di dollari per comprare un applicativo da regalare, mi sembrano tanti, eppure questa sembra essere la nuova strada del business, regalare per poi vendere qualcosa di collaterale. Non solo, l’obiettivo è quello di creare comunità enormi a cui poter proporre qualcosa, Diciamo che ancora non è chiaro come ciò potrà essere usato al meglio, infatti è il problema di Facebook o Youtube.
Comunque in molti scommettono su queste grandi comunità.

“Bill Gross ha 52 anni, è un uomo d’affari ed è solitamente descritto con la sbrigativa definizione “pioniere del web” per le sue numerose attività svolte nei primi anni di vita dei siti internet. Nel 1996, Gross fondò Idealab, un incubatore aziendale nato per aiutare le società a sviluppare le loro idee e a farle rendere sul mercato. Sopravvissuto agli sconquassi causati dal flop della new economy, Gross negli ultimi anni si è dato da fare e ha investito molte risorse nelle società nate intorno a Twitter attraverso la propria nuova azienda UberMedia. E proprio UberMedia sta per concludere un nuovo importante affare, che le consentirà di entrare a breve in possesso di TweetDeck, uno dei programmi più utilizzati per gestire e inviare i messaggi attraverso Twitter.

La società di Gross spenderà 30 milioni di dollari in denaro e azioni per acquistare TweetDeck, che negli ultimi due anni è riuscita a ottenere 5 milioni di investimenti. La notizia dell’acquisizione è stata data da TechCrunch. L’accordo non sarebbe ancora del tutto formalizzato, ma le parti avrebbero già firmato alcuni patti di massima per dare il via libera al cambio di proprietà.” potete continuare a leggerlo su Il Post

Annunci

A Lucca comics & games

Oggi è appena passato il primo giorno di Lucca comics & games. Ho partecipato al primo incontro di quelli previsti. Abbiamo presentato i corsi della Scuola di Editoria per il Fumetto e la Traduzione. Insieme a Giovanni Marchese, Luana Vergari e Andrea Plazzi.

Poi passaggio allo stand di Becco Giallo e nel pomeriggio un incontro interessante organizzato da Matteo Stefanelli e Paolo Interdonato sulle nuove tecnologie e il fumetto, ipad, iphon, tutto molto interessante. Forse un po’ di confusione sugli scenari futuri. D’altra parte è un settore appena nato dove tutto è da sperimentare.

Io ci metto il Becco (Giallo)

Perché la RAM sarà insieme a Becco Giallo all’incontro di domenica 31 (ore 10 Camera di Commercio) a Lucca? Il titolo dell’incontro: Fumetti e web 2.0 – Nuova campagna promozionale online di Becco Giallo. È presto spiegato, infatti quello che potrete ascoltare è la presentazione di questa nuova collaborazione che vede la RAM occuparsi della comunicazione online di Becco Giallo. Spiegheremo la nostra strategia di promozione, parleremo di ciò che abbiamo già iniziato a fare e di quello che intendiamo fare. Ci tengo a dire da subito che non agiremo a forza di spot o spam ma il nostro sarà un lavoro lento di relazione con le comunità di interesse che la casa editrice stessa già incrocia. Il nostro compito sarà quello di mettere in comunicazione queste realtà con le tematiche affrontate da Becco Giallo e i libri realizzati, gli autori e la loro ricerca di narrazione e di segno. Insieme a me ci sarà Anedo Torbidoni di Web-libero con il quale abbiamo già inaugurato una collaborazione sul versante web e su quello della formazione. Al di la del fatto che sono coinvolto professionalmente, ritengo molto lucido e intelligente, in un momento così problematico per il fumetto e la cultura in genere, lo sforzo da parte della casa editrice di avvicinamento verso il potenziale pubblico di lettori. Questo lavoro di relazione può essere l’occasione di nuove opportunità progettuali. Questo lavoro di promozione si basa sulla produzione e confronto di contenuti. Contenuti che in rete viaggiano veloci con il rischio di passare inosservati. Noi vogliamo fare incontrare/confrontare questi contenuti tra loro. Con Guido Ostanel e Federico Zaghis gli editori di Becco Giallo abbiamo intrapreso un percorso interessante che prevede anche la elaborazione di nuovi progetti per le nuove piattaforme come IPad, IPhone, e simili. Per adesso posso dire siamo solo all’inizio.

Mauro Rostagno Prove tecniche per un mondo migliore

Bob Marley Coming in from the cold