Archivi tag: Marco Tamagnini

A scuola di videogames

-1

Il 2 e il 3 luglio si terrà un corso di GRAFICA 2D per Adventure Games / Hidden Object tenuto da Marco Tamagnini dello studio RAM per Videogame@School. il corso si terrà presso la scuola l’Istituto Aldini-Valeriani/Sirani di Bologna e organizzato da Ticonblu società bolognese che produce e pubblica videogiochi didattici sui temi della Cittadinanza: Educazione Stradale, Educazione Ambientale, Salute e Prevenzione, Cittadinanza, Legalità, Media-education. La loro creatura più importante è Nicolas Eymerich, un Adventure Game e Interactive Novel. La storia di un Domenicano durante la Santa Inquisizione. Un personaggio tratto dai libri dello scrittore Valerio Evangelisti.
Torniamo al corso in oggetto, con questo workshop di due giorni di livello professionale verrete a conoscenza di come si costruiscono ambientazioni 2D per gli Hidden Object, giochi molto diffusi e in crescita nel mercato dei videogames. Lo studio RAM collabora con Ticonblu nella realizzazione di questi scenari creati su molteplici livelli e contenenti molti oggetti che devono essere selezionati e scoperti dai giocatori. Si userà Adobe Photoshop ad un livello molto avanzato per il fotoritocco e l’uso di strumenti elaborati per la costruzione di scenari credibili ed efficaci. l’uso della luce e  l’integrazione dell’oggetto (deformazione prospettica, luci e ombre sullo scenario), gli oggetti avanzati, gli oggetti in “vista ravvicinata” e tanti altri dettagli per realizzare un hidden object. L’obiettivo del corso non è quello di dare un infarinatura ma permettere a chi sa usare Photoshop di poterci lavorare da subito. Andate a leggere tutto il programma direttamente da qui.

Annunci

Lucca comics quarta giornata

Ieri ho acquistato un libro che mi sembra parecchio interessante, “Storia popolare dell’impero americano”. Pubblicato da Hazard. I disegni mi piacciono molto e la storia mi sembra molto ricca, ma lo devo leggere ancora.
Altro acquisto è stato Asterios Polyp di Mazzucchelli. Posso vantare di essere l’unico a Lucca ad averlo con dedica. Vi starete chiedendo come ciò sia possibile? Mazzucchelli a Lucca in segreto? No la dedica me l’ha messa Guido Ceresa. Chi è? È uno dei più bravi letteristi italiani che ha realizzato l’adattamento della versione italiana per Coconino. Lettering manuale e lettering al computer. Con Diego Ceresa, ieri sera abbiamo chiacchierato di lettering al talk organizzato da Matteo Stefanelli. Insieme a noi Paolo Bacilieri, Marco Tamagnini e Vincenzo Filosa, guidati dal bravo giornalista del Sole24ore Antonio Dini. Una bella serata, abbiamo raccontato segreti e aneddoti di questo mestiere poco conosciuto e di come incide sul valore dell’opera finale. Abbiamo parlato dei manga e di come è difficile poter rendere bene le onomatopee giapponesi in traduzione. Dei grandi autori del fumetto. Siamo passati da “Zio Paperone” ai “Peanuts”. Dai pennini con serbatoi al lettering digitale. Io ho presentato una nuova font con lettere che variano all’interno dei balloon esattamente come un lettering manuale. Abbiamo affrontato anche la crisi del mestiere di letterista e dei pericoli per la qualità del lavoro a causa del deprezzamento continuo. Abbiamo chiacchierato veramente tanto e ho l’impressione che questo incontro lo riproporremo prossimamente in altre occasioni.

20111101-112058.jpg

Lucca comics and games 2011, si parte!

Anche quest’anno arriva inesorabile il Festival del fumetto di Lucca.

Si preparano i bagagli e si organizzano le giornate, quest’anno sono cinque, dal 28 ottobre al 1 novembre.

Quest’anno meno impegni ufficiali delle scorse volte, ma tanti incontri previsti, tra lavoro e piacevoli rimpatriate con i tanti amici del mondo del fumetto.

A parte la mia presenza stabile nello stand Becco Giallo, quella sarà la mia base per il festival. poi ho solo un incontro pubblico organizzato da Matteo Stefanelli sul tema del lettering. Ci saranno a parlare con me amici e professionisti del lettering manuale e digitale. Riporto dal sito del Lucca Comics.

Crisi nella repubblica delle lettere (disegnate).
Il lettering fra calligrafia, tipografia e software. Tra crisi e nuove opportunità.

Lunedì 31 Ottobre > Palazzo Ducale, h. 18.00

Un dettaglio tipico della grafica fumettistica, ma anche uno dei suoi mestieri più desueti: il letterista. Che si trova oggi investito da profonde trasformazione tecnologiche, professionali e artistiche. Una discussione sulle prospettive del lettering, tra i rischi della standardizzazione digitale e le nuove opportunità nell’epoca della personalizzazione tipografica di massa.
Modera: Antonio Dini (giornalista, antoniodini.blogspot.com)
•    Paolo Bacilieri (autore Sweet Salgari, Coconino Press)
•    Diego Ceresa (letterista per ed. it. Asterios Polyp)
•    Marco Ficarra (editor, fondatore RAM Studio)
•    Vincenzo Filosa (letterista, Studio Nora)
•    Marco Tamagnini (responsabile produzione, GP Publishing)

vista l’occasione del dibattito, ma già in rete è stato annunciato, posso dire che sto lavorando già da tempo ad un libro sul lettering. Ve ne parlerò più dettagliatamente. Molte cose che approfondirò nel libro già le tratto nel mio nuovo blog dedicato al lettering paroledisegnate.

La scuola di editoria per il fumetto e la traduzione

Con Andrea Plazzi abbiamo annunciato la seconda edizione del corso base della Scuola di Editoria per il Fumetto e la Traduzione. Corso che si sviluppa in tre moduli tra cui uno dedicato alla professione del fumetto che mi vede coinvolto personalmente come docente a parlare del lettering digitale nel fumetto. Gli altri due moduli sono La traduzione nel fumetto e Manga e mercato. Saremo in 16 docenti, tutti professionisti del settore. Enrico Fornaroli, Giovanni Russo, Cristina Previtali, Mirko Tavosanis, Leonardo Rizzi, Raffaella Pellegrino, Lorenzo Raggioli, Marco Tamagnini, Andrea Baricordi, Alessandra Di Luzio, Vincenzo Sarno, Susanna Scrivo, Fabio Gadducci, Fabrizio Iacona e infine io e Andrea Plazzi. L’idea è quella di fornire al traduttore la conoscenza e le competenze del processo completo per la realizzazione di un libro a fumetti in traduzione per potersi confrontare anche con il lavoro di una redazione. Qui potete sentire la presentazione di Mirko Tavosanis che aprirà il corso.