Archivi tag: Blog

Per fare un blog, ci vuole un albero…

No, non sono impazzito, gli alberi non c’entrano nulla, ma i blog si. Anzi il web, infatti siamo a settembre e come ogni anno, si avviano i motori della ripartenza post vacanze. Anche quest’anno la RAM in collaborazione con il gruppo Web-Libero organizza due nuovi corsi del progetto Scrivere per il web: la nuova edizione del Corso di Base, che ha l’obiettivo di definire gli aspetti da affrontare ed i problemi da risolvere nel momento in cui si decide di portare il proprio progetto sul web, partirà il prossimo 5 ottobre, mentre quella del Laboratorio teorico-pratico, che prevede un ampio ricorso alle esercitazioni pratiche, in modo da consentire ai partecipanti di arrivare alla definizione ed eventuale pubblicazione del proprio progetto web, inizierà il 3 novembre.

I due corsi hanno un costo, rispettivamente di 50 euro + IVA e di 300 euro +IVA, per coloro che hanno partecipato al Corso di Base, l’eventuale iscrizione al Laboratorio prevede uno sconto pari alla quota pagata.

Scrivere per il web è un percorso formativo che ha l’obiettivo di fornire gli strumenti teorici e pratici per lo sviluppo e la gestione di progetti web avendo come punto di riferimento l’applicazione open source WordPress.

Gli incontri si svolgeranno con cadenza settimanale presso la RAM in Via San Valentino 1/f a Bologna.

Per ulteriori dettagli e per le prenotazioni il sito di riferimento è http://scrivereperilweb.web-libero.it

L’idea di questo tipo di attivita è quella di creare un laborstorio teorico-pratico che discuta e crei progetti intorno al web e alle tematiche dell’Open Source. Infatti, abbiamo iniziato a lavorare alla realizzazione di un manuale su wordpress in italiano come strumento a supporto dei nostri corsi, il tutto sarà fruibile dal sito http://www.manualewordpress.it/ quanto prima.

In occasione di questa ripartenza lo spazio della RAM sarà rivisto e riorganizzato anche fisicamente proprio per dare autonomia alle attività dei corsi che a partire dall’autunno non saranno più solo quelli di Web libero, lo spazio sarà ripensato anche per la sua possibilità di ospitare attività proposte e promosse da altri, con questo spirito si sta avviando la collaborazione con l’Associazione Illustratori la quale aprirà le sue attività a Bologna il 15 e 16 ottobre con il workshop alla RAM di Stefano Faravelli – Il piccolo contiene il grande, il mondo in un taccuino. Il workshop sarà preceduto dall’inaugurazione della mostra delle sue opere alla galleria Terre Rare di Via Carbonesi venerdì 14 ottobre.

Per quel che riguarda il nostro gruppo di lavoro, sempre in collaborazione con l’Associazione Illustratori il 26 e 27 novembre, presso la Libreria Books Import a Milano ci sarà un workshop dal titolo Autori di immagini e web 2.0 – Sviluppare un progetto web utilizzando risorse gratuite (open source) corso che vorremmo replicare all’inizio del prossimo anno anche a Bologna.

Di seguito il link al programma dei corsi in collaborazione con L’Associazione Illustratori

E’ ora disponibile anche la pagina facebook di Web Libero attraverso la quale daremo comunicazione su tutte le nostre attività e progetti futuri, aspettiamo la tua adesione,

Chi bene comicia è già a meta dell’opera, si dice così e lo dico pure io.

Annunci

Blog, socialnetwork e pensieri estivi

Da quando è nato paroledisegnate, il nuovo blog dedicato al lettering, sento la necessità di ridefinire il terreno d’incontro con voi visitatori del mio blog.  Fino ad ora mi sono barcamenato tra fumetto e editoria, lettering e scrittura, tecnologia e il mio personale punto di vista sulle cose attorno a me.
Con l’arrivo di noicimettiamoilbecco molte delle mie energie si sono convogliate nella produzione d’approfondimenti e segnalazioni della ricca produzione culturale e sociale in rete, sull’organizzazione di nuovi progetti e proposte che dall’autunno caratterizzer‡ il sito targato Becco Giallo.

Ho iniziato questo post parlando del nuovo blog paroledisegnate, un luogo dove approfondire l’interesse verso il mondo della scrittura disegnata. Argomento abbastanza affrontato nel campo del design e molto meno in quello del fumetto. Ho scoperto con meraviglia che l’argomento suscita un inatteso interesse. Ad allargare l’attenzione contribuiscono alcuni post dedicati alla fine della scrittura a mano e all’alfabeto corsivo imparato a scuola da bambini.

A contribuire alla mia bassa produttività sul blog ha contribuito twitter.
Infatti, anche twitter assorbe molto della mia attenzione. In questo periodo su twitter sto seguendo molti blogger interessanti e i filoni del mio interesse sono diversi. Dal mondo del fumetto all’editoria in genere, dalla politica internazionale a quella italiana. Ciò che m’interessa di twitter è la possibilità di ricercare argomenti e trovare spunti interessanti. Soprattutto sono io che decido quali informazioni mi sembrano interessanti e quali utenti seguire. Non devo cercare tra le tantissime informazioni, commenti, video o segnalazioni su facebook che spesso trovo poco interessanti. Fb, lo apro più di rado, per verificare messaggi e commenti che mi riguardano personalmente. A proposito, avete notato che su FB ci auguriamo di rincontrarci con i vecchi amici e compagni di scuola, e quasi mai avviene? Forse su FB ci permettiamo di soddisfare il nostro superficiale bisogno di inondare con il nostro amore il prossimo. “Mi piace”, “mi piace” e “mi piace” e con un click ci sentiamo vicini al nostro amico al quale ricambiamo un suo precedente “mi piace” ad una nostra frase ad effetto. Non snobbo affatto FB perché mi ha permesso di conoscere tante persone e le rimpatriate virtuali con i vecchi compagni di scuola e amici di un tempo mi fanno molto piacere. Per chi non conosce il meccanismo di twitter, la differenza sostanziale sta nel fatto che non chiedi o ricambi l’amicizia a nessuno. Tu segui chi scrive cose che t’interessano e non è detto che questi ti seguiranno. Tu scrivi quello che a te interessa e qualcuno ti seguirà. Se ti chiami M.M. Lupoi, il gran capo del fumetto targato Panini, avrai 108.000 followers se ti chiami Marco Ficarra elimina gli ultimi tre zeri e i conti tornano.

Per ritornare sul tema ridefinizione del mio blog, aggiungo che continuerò a parlare dei miei disegni e dei miei fumetti. Attualmente sono anche quelli molto in calo e la responsabilità è anche al mio impegno sul fronte lettering. Al momento vi lascio un po’ in sospeso, ma presto vi descriverò per bene di cosa sdi tratta. Vi dico solamente che la mia estate la sto passando tra i libri. Unico indizio è il “Pogo” di Walt Kelly.

Non mancherò di continuare a parlarvi del mio Stalag XB e dei suoi continui sviluppi. A breve anche su questo fronte ci saranno delle interessanti novità. Giusto per rimanere sull’onda dei giochi per l’estate, l’indizio è questo: non sarà di carta.

Un nuovo blog

Da oggi il blog si divide in due, ne nasce uno tutto dedicato al lettering e a tutte le tematiche legate alla progettazione dei caratteri e in particolare per il fumetto. Inizialmente troverete alcuni post che sono nati qui e che andranno avanti per la loro strada. Soprattutto i post del corso di FontLab che hanno avuto un gran numero di visitatori.

In questo continuerò a parlare di fumetto, della vicenda raccontata dal mio libro Stalag XB e il mio personale punto di vista sulle cose che accadono intorno a me.

Spero di riuscire a mantenere alto il vostro interesse, lo farò come sempre, parlando di tutto ciò che mi passa per la testa.

Non c’e futura sans arial!

Ma cosa sto scrivendo? Non vi preoccupate è solo perché non potevo non segnalarvi questo blog di rappresentazioni grafiche dei font giocando sui loro nomi. Sono tanti e quello che ho messo qui come immagine è quello che mi piace di più. Fatevi un giro ne vale la pena.

<a

Blog che passione

Non lo avrei mai detto quando ho cominciato a scrivere questo blog più di un anno fa che mi sarei appassionato a questo mondo. Infatti, non avrei mai pensato di sostituire il classico zapping tra i canali tv la sera con un giro per blog. Quante storie interessanti e stimolanti, riflessioni e discussioni collettive che si rimpallano da un blog all’altro, notizie legate alle mia passioni o interessi professionali o semplicemente letture piacevoli. Ne cito solo qualcuno per non fare una lunga lista. GiovanniRe un artigiano tecnologico, Sacchetti di patatine, Nerd-elite, La fumettista curiosa, Michele Petrucci, Sonostorie,
Per adesso solo un assaggio prossimamente proverò a fare delle mini presentazioni dei miei blog quotidiani.

Un anno di blog, il viaggio continua!

In questa foto lo stessa rete della testata del blog (in orizzontale), un anno dopo.


Che dire, è passato un anno da quando ho aperto questo blog e non posso nascondere che per me è diventato in poco tempo uno strumento molto utile e anche divertente. Utile perché lo uso sia per dare informazioni sulle mie presentazioni di Stalag XB che compie pure lui un anno (abbondante è uscito a luglio 2009), sia per parlare di fumetti e del lettering del fumetto in particolare. Il corso che tengo all’Accademia di belle Arti di Bologna mi ha suggerito l’idea di tenere anche delle lezioni on line del programma di FontLab Studio 5. Insomma un occasione per parlare di fumetto e non solo. Di parlare di tecnologia legata al disegno e di mostrarvi i miei disegni o i miei progetti. Molta attenzione l’ho dedicata anche al sito 8settembre1943.inf, la storia dei militari italiani deportati dal nazismo, al viaggio nei luoghi della deportazione, storia legata al mio libro. Proprio oggi ho pubblicato dei nuovi aggiornamenti e prossimamente insieme ai “viaggiatori” vi informeremo dei nuovi progetti di documentario e di nuovo sito in allestimento. Questo blog mi ha permesso di condividere con tanti “non bolognesi” la bella iniziativa che l’Unità di Bologna ha pubblicato nelle pagine locali che ha riscosso molti apprezzamenti. Per me un bilancio positivo.

Si parte!!!

naveEbbene sì, anch’io ho un blog, si parte! Certo l’immagine non promette nulla di buono e se qualcuno non slega gli ormeggi non si andrà molto lontano. Comunque comincio da subito con il libro che ho scritto e disegnato “Stalag XB” per dirvi che martedì 8 settembre ci sarà una presentazione a Bologna e il 25 dello stesso mese a Palermo. La promozione del libro in estate è andata bene, per 10 giorni doppia pagina su l’Unità, sotto assedio berlusconiano, e diversi articoli sulla stampa locale. Repubblica, Corriere di Bologna, l’informazione, e diverse recensioni sul web, tra cui La Voce d’Italia. Forse dico una banalità, fare un libro è stato molto bello e faticoso, ma devo dire che anche il post stampa richiede un po’ di impegno. Tra pochi giorni sarà on line il sito del libro http://www.stalagxb.net e poi ho pensato di fare un sito suk tema trattato dal libro http://www.8settembre1943.info in quest’ultimo sito vorrei raccogliere le testimonianze e le biografie dei tantissimi deportati militari italiani nei lager. Ovviamente è un sito aperto alle collaborazioni, insomma tante cose bollono in pentola, intanto cii vediamo alla presentazione martedì 8 settembre.