Archivi tag: Storia

La resistenza negata

Oggi ho pubblicato un mio intervento sulla rimozione dalla storia della resistenza del ruolo degli IMI su noi ci mettiamo il becco Chi legge il mio blog sa di cosa parlo, per chi è nuovo riassumo. Nel 2007 mi sono imbattuto nella lettere di un mio zio morto in guerra, scoprendo che era un internato militare nei lager nazisti perché si era rifiutato di aderire alla Repubblica Sociale di Mussolini. Successivamente ne è nato un libro a fumetti, Stalag XB, potete vedere a destra la copertina. Facendo una ricerca per documentarmi mi sono imbattuto in diverse persone che stavano raccontando quella storia. Ho scoperto che a fare quella scelta di resistenza non furono casi isolati ma si è trattato di oltre 650.000 militari. La più grossa rimozione che io conosca. Nell’articolo ne parlo individuando anche delle responsabilità di coloro che si battono per la memoria della resistenza. Provo a individuare alcune motivazioni. Buona lettura.

Annunci

Garibaldi a Palermo

Mi trovo a Palermo, in questo momento mi trovo al Bar Libreria Garibaldi è un locale, anzi due, aperti da mio fratello Davide. Avevo visto a settembre del 2009 i locali molto disastrati nel cuore del centro storico (accanto alla mitica Focacceria San Francesco) adesso sono irriconoscibili, belli. Un bar e una libreria, gli scaffali della libreria li ha fatti mio padre in tempi da record. Oltre alla falegnameria la sua passione è la
storia e la memoria dei movimenti rivoluzionari siciliani. Anzi vi annuncio che mio padre aprirà un blog per raccontare queste storie. Chi conosce la storia del movimento rivoluzionario più importante di fine ‘800? Parlo dei fasci siciliani (movimento sindacale, no fascista) a breve vi segnalo il link. Torniamo al bar di mio fratello, lui ha aperto tanti posti diventati mitici, per chi è di Palermo o semplicemente ci è passato, penso al “Cambio cavalli” o al “Malox”. Bene, quello che mi piace di questi posti è la capacità di divenire luoghi affascinanti. Luoghi carichi di immaginario. Insieme a mio fratello al Bar Libreria Garibaldi ci sono Annibale Cangemi e Salvo. Equizzi. Il design è di Assia Alaimo. Per i panormiti, il 29 dicembre alle 18,30 presenterò il mio libro, Stalag XB.

Tracce di storia

Altre tracce partecipano a ricomporre la storia di Gioacchino, della sua permanenza nei lager fino alla sua morte il 14 marzo del 1945. È di pochi giorni fa la scoperta della sua tomba, ne avevo scritto proprio qui nel blog. Grazie a quella scoperta è venuto fuori che il suo ultimo lager era a Fullen, al confine con l’Olanda. Proprio ieri grazie a questa informazione relativa a Fullen, Giovanni e Deborah Frisone mi hanno mandato un’appunto del padre F. F. Frisone, anche lui internato a Fullen. Si tratta di una lista “delle croci”, un elenco di internati di questo lager morti durante la sua permanenza. Un modo per tenerne traccia, una traccia che arriva fino ad oggi a ricomporre la storia di Gioacchino. Come potete vedere nella foto, al numero 477 c’è il nome di Gioacchino Virga. Queste ultime scoperte su Gioacchino sono solo l’inizio di una storia ancora tutta da raccontare ed evidenzia come una fitta rete di persone, parenti e non degli internati, stanno lavorando per ricostruirne questa vicenda.

Frammenti di storia

Frammenti di memorie nel fumetto italiano | LoSpazioBianco | Nel Cuore Del Fumetto

Vi segnalo un interessante articolo scritto da Simone Rastelli de Lo Spazio Bianco sul tema del raccontare la storia. Comincia da una riflessione sull’affer mazione di uso comune “La storia la scrivono i vincitori!” soffermandosi sulle categorie “vincitori” e “vinti”. Mette insieme tre libri, il mio, Stalag XB, quello di Giovanni Marchese e Luca Patané “Nessun ricordo” e quello di Walter Chendi “La porta di Sion”.  Affronta il valore della memoria e infine afferma che “questi racconti non ci invitano semplicemente a guardare indietro, ma a guardare intorno“. Ovviamente essendo chiamato in causa come esempio per questo ragionamento mi sento molto lusingato ma a parte ciò mi sembra un’analisi molto interessante sul processo del raccontare la storia.