Archivi tag: nazismo

27 gennaio giorno della memoria

Il 27 gennaio, giorno della memoria, partecipo, con il mio libro Stalag XB, a due iniziative. A Bologna alle 19,00 con la presentazione del libro presso Vanilia & Comics in Via del Pratello, 100. Un nuovo luogo per il fumetto. Curato da Otago un’agenzia di promozione culturale a BOLOGNA.

Mentre sempre lo stesso giorno a Caltagirone in provincia di Catania si inaugura alle 18,00 la mostra “STALAG XB, storia di un non ritorno“. Una mostra ideata e realizzata da Silvana Vialli e da me.  Si tratta di 30 pannelli che raccolgono le tavole del fumetto e diverse foto di Vittorio Vialli alle quali mi sono ispirato per i disegni. Alcune tavole di introduzione che spiegano la vicenda storica degli internati militari italiani e le biografie di Gioacchino Virga protagonista del libro e Vittorio Vialli.  L’iniziativa è a cura di Sebastiano Favitta e Attilio Gerbino della GALLERIA FOTOGRAFICA LUIGI GHIRRI e si terrà presso la GALLERIA LUIGI STURZO di Caltagirone, dal  27 gennaio al 20 febbraio 2011. Il 19 febbraio per la conclusione della mostra ci sarà un incontro con le scuole ma di questo ve ne parlerò più avanti.

Spero che questa mostra continui a girare soprattutto nelle scuole dove è sempre molto necessario mantenere il ricordo di ciò che accadde. Non vorrei sempre cogliere l’occasione per parlare dell’attualità, ma il nazismo e il fascismo prima di essere stati quello per cui noi li ricordiamo maggiormente, campi di concentramento e di sterminio, furono anche momenti di grande acclamazione di masse popolari. Questo lo ribadisco per ricordare che non sempre è immediatamente visibile la tragedia che sta dietro quegli uomini che si vogliono imporre al di sopra delle regole della collettività.

Annunci

Gli ebrei sotto la persecuzione in Italia

Vi segnalo questa presentazione, martedì 25 gennaio ore 18, presso l’Istituto Storico Parri di Bologna, del libro di Mario Avagliano e Marco Palmieri “Gli ebrei sotto la persecuzione in Italia – Diari e lettere 1938-1945” Einaudi, 2011 ne discutono Cristiana Facchini, Università di Bologna; Lucio Pardo, già Presidente della Comunità Ebraica; Marco Palmieri, Autore; introduce e coordina la discussione Luca Alessandrini direttore del Parri.

Ho conosciuto Marco Palmieri per un incontro fatto insieme a Riva del Garda su gli internati militari italiani. Palmieri e Avagliano hanno pubblicato sempre per Einaudi un bel libro sul tema degli IMI. Ricordo quel giorno con molto piacere, perché con Marco abbiamo fatto una bella presentazione, è stata una chiacchierata ed è stato molto piacevole ascoltarlo. Marco Palmieri ha quella grande dote di saper comunicare con molta semplicità discorsi complessi.

Al ritorno da Riva del Garda Marco mi raccontò di questo nuovo libro. Di come il fascismo fu fin da subito persecutore e non, come spesso lo si vuol dipingere, succube del nazismo nella persecuzione razziale. Sono curioso di ascoltarlo e di leggere il libro. Intanto posso dirvi se siete a Bologna quel giorno di venire ad ascoltare questo incontro.

Buona lettura!

Vi segnalo il nuovo sito dedicato al mio libro Stalag XB per Becco Giallo Editore. Trovate il materiale relativo al libro e le informazioni sulla vicenda di Gioacchino, tra cui alcuni aggiornamenti dell’ultima ora. Potete già da subito acquistare il libro on line, mi faccio un po’ di pubblicità, direttamente dal sito. Questo sito verrà aggiornato con informazioni sulla vicenda raccontata nel libro e sulle presentazioni che mi vedono coinvolto in giro per l’Italia. L’argomento ha suscitato molto interesse e a più di un anno e mezzo dall’uscita dal libro continuano gli inviti per nuove presentazioni. Infatti dopo Cesena Comics, l’Anpi Porto a Bologna e Storytellers a La Spezia le prossime presentazioni sono a Palermo (la mia città natale e città di Gioacchino) e poi di nuovo a Bologna a gennaio. Circa una settimana fa mi ha telefonato un 92enne, Giordano di Roma, che ha letto il mio libro e si è riconosciuto nella storia da me raccontata e mi ha raccontato la sua, anche lui internato militare nei lager nazisti. È incredibile l’energia che mi ha dato questa telefonata, aveva già visto i siti sull’argomento, non vedo l’ora di leggermi il suo diario. Insomma Stalag XB mi ha regalato tante emozioni e continua a regalarmene ancora tante, come spero anche per chi lo ha letto e per chi lo leggerà. Buona lettura.